alimentazione

Regime Alimentare

Alimentazione – Regime Alimentare

Alimentazione significa assunzione di alimenti allo scopo di nutrire l’organismo. Nutrirsi è l’atto più semplice ed istintivo per ogni essere umano, è uno dei bisogni primari, fondamentale; Questi sono i punti principali del Regime Alimentare
Un tempo il cibo era semplice e genuino e garantiva all’essere umano forza, sviluppo, buona energia vitale, serenità, piacere; oggi è diventato qualcosa di complicato, sempre più modificato: conservanti e additivi rendono più appetibili gli alimenti ma anche più dannosi e spesso portano intossicazioni, malattie, tristezza, ansia.
Seguire una corretta e sana alimentazione, rispettando la propria costituzione e le proprie necessità momentanee e stagionali in relazione al proprio stile di vita, all’attività lavorativa, agli obbiettivi di vita, ai propri bisogni emozionali e spirituali permette di ripristinare la funzionale attività bio-chimica dell’organismo.
Il nutrimento è costituito da una parte solida ed una parte liquida: il cibo e l’acqua.
L’acqua rappresenta l’essenza della vita, il nutrimento primario di ogni essere vivente. Ed è anche l’elemento che caratterizza la stagione inverno. Le acque minerali provengono da giacimenti profondi, protetti ed incontaminati. Ogni acqua minerale, per la sua particolare composizione ha un gusto e proprietà peculiari che la contraddistinguono dalle altre.  Lo flora microbica originaria la rende viva ed attiva.
Le Acque Minerali si classificano sulla base del residuo fisso che è la quantità di minerali disciolti in un litro di essa, misurati dopo evaporazione a 180° C espressi in milligrammi per litro:
  • Acque Minimamente Mineralizzate (residuo fisso inferiore 50 mg/l)
  • Acque Oligominerali (residuo fisso tra 50 e 500 mg/l)
  • Acque Medio-Minerali (residuo fisso tra 500 e 1500 mg/l)
  • Acque Minerali Terapeutiche, Ricche di Sali Minerali (residuo fisso superiore a 1500 mg/l)

Le acque si distinguono in acque effervescenti naturali o acque piatte in rapporto alla presenza di anidride carbonica (CO2) alla sorgente. L’acqua è acidula se il suo pH è inferiore a 7, alcalina se superiore. Le acque addizionate con CO2 sono solitamente acidule perché il gas si dissolve in acqua come acido carbonico. Quasi tutte le acque in commercio sono oligominerali. Per l’uso quotidiano sono indicate quelle con residuo fisso inferiore a 50 mg/l.

L’acqua regola tutte le funzioni dell’organismo, quelle strutturali, digerenti, metaboliche e cardiocircolatorie. Favorisce la rimozione delle tossine, scorie, trasporta i nutrienti, elimina i residui prodotti dal metabolismo, regola la temperatura corporea, mantiene la pressione osmotica nelle cellule ed è in grado di immagazzinare e portare informazioni in tutte le parti del corpo, in ogni cellula.

Le acque accompagnate da una corretta alimentazione sono di aiuto nel favorire la diuresi, la depurazione. In inverno la temperatura si abbassa, nel corpo le energie tornano a circolare in profondità e l’alimentazione deve favorire questo movimento. Si consigliano cibi energetici e riscaldanti come zuppe di verdura, verdura e cereali o verdura e legumi. Le zuppe sono facile da digerire, quindi ottime per lo stomaco e con il loro contenuto di acqua nutrono in profondità e prevengono la secchezza tipica dell’inverno.

I cereali suggeriti sono: Avena, Farro, Miglio, Riso e Grano Saraceno che è molto energetico e riscaldante. Cereali e legumi vanno cucinati con un pezzetto di Alga Kombu (alga che rafforza l’organo rene).
I legumi senza sale indeboliscono.
I legumi consigliati sono: Ceci, Lenticchie, Soia, Fagioli (in particolare gli Azuki), Fagioli Neri.

La soia rafforza i reni ed è ottima per contrastare l’invecchiamento ed i sintomi della menopausa.

Si prediligo radici e tuberi: Sedano Rapa, Carote, Rapa, Barbabietola Rossa.

Le verdure avranno azione disintossicante: Carciofi, Cicoria, Cardi, Cime di Rapa, Zucca, Spinaci, Sedano, Cipolla, Scalogno, Porro, Cavolo, Cavolfiore e Broccoli  sono gli alimenti che supportano l’energia del fegato, rilassano l’intestino favorendone la regolarità peristaltica.

Consigliata è anche la Frutta fresca consumata lontano dai pasti: Cachi, Mele, Pere, Pompelmi, Kiwi e Castagne.

Da privilegiare il consumo di Frutta secca e semi vari: Nocciole, Mandorle, Anacardi, Semi di Girasole, hanno un azione energetica quindi da consumare in porzioni limitate, meglio a colazione.

L’utilizzo di alghe, pesce, frutti di mare, sostengono l’apporto di Omega 3
I sapori da prediligere sono il piccante ed il salato, che rafforzano l’energia dell’elemento Natura Acqua, nello specifico reni e vescica, sia nella loro funzione fisiologica, sia per quanto riguarda gli aspetti emotivi, trasformando paura ed incertezza in coraggio, forza di volontà, resistenza, autocoscienza.

Il metodo di cottura sarà più prolungato, caldo e sostanzioso: saltare a lungo, bollire, cuocere a vapore, stufare ed usare il forno sono i metodi di cottura prediletti. Minestre e zuppe più cremose e dense.

alimentazione